Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da dr. Federico Baranzini dr. Federico Baranzini 4 anni, 6 mesi fa.

Mia madre ha pianificato il mio futuro professionale

    Gentili dottori, ho 25 anni e sono uno studente universitario.
    Il mio malessere nasce dal fatto che, da quando i miei hanno divorziato, mia madre, con la quale attualmente vivo, si è imposta pretendendo di dover prendere decisioni per me. Vengo al dunque.
    Studiavo in un corso di laurea che avevo personalmente scelto: prima ha iniziato a instillare in me insicurezze riguardo le dubbie prospettive lavorative future, poi ha cercato di distrarmi da questi studi imponendomi la ricerca di un lavoro e infine è riuscita a farmi lasciare l’università per non sentirla continuamente lamentarsi riguardo le mie scelte e le mie ambizioni. Tutto per farmi iscrivere ad un corso di laurea presso il quale studio e che mi darebbe il suo stesso sbocco lavorativo. Questo è un corso di laurea pesante sia dal punto di vista didattico per il continuo susseguirsi di lezioni, tirocini ed esami che dal punto di vista fisico-emotivo perché prevede di lavorare con la sofferenza e con la morte della gente. Al contempo però ho dovuto continuare a mantenere il lavoro perchè “sai, è per te stesso”. Ed effettivamente qualche soldino da parte mi fa comodo, ma da qualche settimana

    non sono contento della mia vita, non sono contento del lavoro che andrò a fare e non riesco a dedicarmi con dovere agli studi perché non mi appassionano. Ho una forte paura di essere in futuro un professionista mediocre e frustrato a causa di quanto detto sopra, risultando un operatore scadente per i colleghi e per gli utenti; sento di me un macigno di responsabilità che ho paura di non riuscire ad affrontare, ho tutte le mattine e i pomeriggi impegnati e temo di crollare da un momento all’altro.

    Percepisco l’indifferenza di mia madre e non capisco come non si renda conto che mi stia chiedendo troppo nonostante conosca la mia insofferenza verso questo tipo di studi;
    il mio fisico ne sta risentendo: continui mal di testa, gastriti, tachicardie e ipertensione funzionale, attacchi di ansia,ho paura di stare danneggiando il mio corpo.
    Non sto vivendo la mia vita, mi sento rinchiuso dentro la bolla che mia madre ha costruito per me. Lei si difende da queste sue prese di posizione dicendo che lei è stata in grado di portare avanti una famiglia da sola dopo la separazione e ha preteso da me che fossi partecipe di questo ipercarico di responsabilità ma io sento che sto per cedere. Aiutatemi. Grazie.

    Risposta
    dr. Federico Baranzini

    Buongiorno GPL,

    quanto scrive rende di lei l’immagine di un ragazzo molto consapevole di quello che gli sta capitando, di quello che invece vuole per sè e della incapacità/limite di sua madre così “indifferente” a quello che le sta capitando.

    Mi pare abbastanza evidente che la separazione ha generato in sua madre lo sprigionarsi di ansie e angosce che non è stata in grado di gestire appropriatamente (forse prima suo padre provvedeva emotivamente in tal senso) e che ha iniziato a riversare su di lei. Questa è una dinamica abbastanza tipica nelle fasi successive alle separazioni quando la parte più “debole” (spesso le donne, madri, affidatarie dei figli) viene lasciata sola o non riesce a ricostruire un assetto affettivo/relazionale o emotivo sufficientemente contenitivo e supportivo.

    Le consiglio quindi di parlarne con sua madre e di farle presente il suo profondo disagio. Disagio che potrebbe rendere ragione di un contatto con uno psicologo psicoterapeuta per essere aiutato a elaborare meglio quanto in atto e la relazione con sua madre, ma anche forse a prendere seriamente in considerazione anche la possibilità di realizzare quanto auspicato -tra le righe- da sua madre: spiccare il volo dal nido.

    Cordiali saluti

    Federico Baranzini

    Risposta
Rispondi a: Mia madre ha pianificato il mio futuro professionale
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta