Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Giovanni 1 anno, 9 mesi fa.

Mia figlia, 33 anni, rischia di morire per un disturbo alimentare

    Buongiorno, nostra figlia da anni soffre di un disturbo alimentare, bulimia. Continua a assumere cibo e vomitare.
    Ha tentato una cura da una dietologa che consigliando una dieta voleva affiancarla ad uno psicologo, si è rifiutata subito. Ha continuato a vomitare anche dopo un’altro tentativo all’ospedale Sant’Anna di Torino per curarsi dalla mancanza di mestruazioni.
    Attualmente dopo 14 anni soffre di tachicardia, colite, caviglie gonfie e deperisce giorno per giorno.
    Non potendo costringerla a curarsi (ha 33 anni) cosa si può fare?
    Abbiamo cercato più volte di convincerla, senza risultato. La mancanza di potassio potrebbe anche crearle un arresto cardiaco.
    Esiste una possibilità di risolvere la situazione e obbligarla a curarsi?
    In attesa porgo Cordiali saluti
    Giovanni

    Risposta
Rispondi a: Mia figlia, 33 anni, rischia di morire per un disturbo alimentare
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta