Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  eveless 3 anni, 1 mese fa.

Mi considero brutta e invidio le altre ragazze

    11149490_421815777999153_5626559083659550620_n

    Sono una ragazza di 24 anni. Non so se sia la categoria corretta in cui inserire la mia domanda, in quanto non ho una depressione diagnosticata e credo di non essere neanche depressa nel vero senso della parola. Comincio dicendo che vorrei andare da uno psicologo o un terapeuta ma non so a chi rivolgermi e volevo appunto domandare un consiglio a riguardo in quanto spesso, cercando uno specialista nel web, sono suddivisi secondo i campi di cui si occupano. Anche guardando le categorie di questo forum ho delle difficoltà.
    Dipendenze patologiche? Non credo sia una dipendenza patologica, ma ultimamente tendo a bere molto e spesso anche da sola quando sono triste e non riesco a reagire;
    disturbi del comportamento alimentare? Non saprei, in preadolescenza ho sofferto di anoressia e anche se la cosa è risolta è innegabile che il mio rapporto con il cibo e con il mio corpo non sia dei migliori (sono sempre troppo grassa e troppo brutta);
    Disturbi dell’umore? Potrebbe essere, ci vuole un niente per mandarmi su tutte le furie, un minuto sono tranquilla e il minuto dopo sto piangendo;
    Depressione? Forse altalenante, difatti ho passato l’ultima settimana nascosta nel mio piumone a guardare la televisione e piangere senza riuscire a trovare la voglia di andare all’università e di adempiere ai miei doveri;
    Genitori figli? Mia madre mi ha cacciata di casa all’età di 11 anni spedendomi a vivere in un’altra città con mia sorella maggiore perché non riusciva a gestire il fatto che io fossi anoressica e sosteneva di avere partorito un mostro ( un anno dopo lei è scappata di casa e sparita). Mio padre è sempre stato molto iroso e molto violento e da piccola spesso e volentieri me le sono prese per i più futili motivi
    Problemi di coppia? Ho una relazione con un ragazzo da più di un anno, ragazzo che si è dimostrato essere un bugiardo e che sono sicura di non amare più eppure non riesco a porre fine alla relazione e non ne capisco il motivo. C’è da dire che nella città dove vivo non ho neanche un amico, ho solo lui, e ho un terrore pazzesco della solitudine, pienamente sperimentata in passato (vivo sola, la mia famiglia è in un’altra città e abbastanza disinteressata alla mia esistenza)
    Questo è a grandi linee il quadro. Devo aggiungere anche che odio me stessa, sono misantropa, ho delle difficoltà ad avere amicizie, in particolare amicizie femminili e sfioro la misoginia (mi rendo conto che sia un po’ un controsenso essendo io femmina, ma così è). Ho un senso di disagio esistenziale per cui tutto è vano, io sono una persona inutile, è inutile andare all’università perché sono mediocre e perché non mi servirà a niente. Mi sento come se non riuscissi a incanalare il mio affetto o il mio interesse in nessuna direzione e ogni volta che sono sola mi viene da piangere in continuazione.

    Sono invidiosa di qualsiasi ragazza perché mi sembrano essere tutte migliori, più belle e più interessanti di me. Questo mi causa anche una forte gelosia nei rapporti di coppia. E mi detesto sia per l’invidia che per la gelosia.

    Ho voglia di risolvere i miei problemi e più volte ho iniziato un programma con degli psicologi, programma che ho sempre deciso di troncare in breve tempo a causa delle brutte esperienze avute con i suddetti, i quali mi sono parsi nel migliore dei casi del tutto disinteressati ai miei problemi (come se alla fine io fossi una ragazzetta idiota che i problemi se li inventa e non avessi un reale disagio), nel peggiore dei casi mi sono proprio sentita presa in giro (una psicologa al termine di una seduta in cui parlai di mia madre per tutta risposta mi chiese se mia madre era napoletana perché tutto quello che le avevo raccontato le sembrava tanto una sceneggiata napoletana, testuali parole). Non voglio arrivare a 50 -ammesso e concesso che ci arrivi andando avanti così- anni odiando tutto quello che mi circonda e ancora di più me stessa, a chi dovrei rivolgermi?
    Scusate la confusione, grazie per l’attenzione
    Cordiali saluti

    Risposta
Rispondi a: Mi considero brutta e invidio le altre ragazze
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta