Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Dr.ssa Federica Serafini Dr.ssa Federica Serafini 2 anni, 3 mesi fa.

Fidanzata anaffettiva e circospetta

    Buongiorno, sono fidanzato con la mia ragazza (20 anni) da quasi 9 mesi e nonostante mi diverta molto e faccia anche delle belle esperienze con lei ci sono ancora dei problemi che sinceramente non riesco a capire: lei veniva da una serie di esperienze negative sia in amore che in amicizia e quindi tende all’inizio ad essere molto diffidente…poi piano piano le cose sono migliorate; tuttavia lei dall’inizio fino ad ora, senza grandi cambiamenti, è sempre rimasta un po’ sulle sue, quando stiamo insieme infatti sono praticamente sempre io a prendere l’iniziativa sotto il profilo affettivo (baci, abbracci ecc.) mentre lei è abbastanza ferma e a volte con la faccia impassibile e seria come se stesse sempre pensando a qualcosa.
    Lei dice che mi ama sinceramente ma questa cosa mi fa comunque soffrire abbastanza e alla lunga rischia di essere fonte di dubbi, magari infondati; ho provato ovviamente a farglielo presente ma se la prende molto dicendo che lei si sforza (anche se da quel lato non più di tanto) e che io dicendole così sembro non apprezzare quello che fa, cosa assolutamente non vera.
    L’unico momento in cui sembra diventare un’altra persona è quando abbiamo rapporti insieme, in quel caso diventa molto affettuosa ed è come se si lasciasse andare completamente…peccato che questo non avvenga normalmente.
    Oltre a questa mancanza di iniziativa affettiva, ha un carattere piuttosto difficile:

    vede le cose molto spesso al negativo per timore di prendere fregature, dice che si fida ma non riesce mai ad esserlo totalmente, dà spesso ultimatum e mette alle strette se un atteggiamento dell’altro non le va bene, a volte se la prende se fai qualcosa anche di bello per lei ma che esce dai suoi schemi mentali e sembra quindi non capire.

    Vivo una situazione piuttosto difficile perché da un lato non riesco a capire come farla sbloccare del tutto e fare in modo che anche lei possa prendere l’iniziativa così come fa durante i rapporti, e inoltre il suo carattere difficile la porta a prendersela con me quando spesso non faccio nulla di male, anzi faccio delle cose per lei…così mi sento spesso disorientato e a volte sotto esame da parte sua.
    Che consigli o suggerimenti potreste darmi per poter risolvere questi problemi o quantomeno migliorarli di molto?

    Risposta
    Dr.ssa Federica Serafini

    Buongiorno caro utente,
    La fiducia è qualcosa che cresce nel tempo e prima di affidarsi all’altro, soprattutto se si sono vissute esperienze negative, di tempo ce ne vuole.
    Si metta nei suoi panni…. “Ho sempre avuto esperienze negative ora lui mi da tanto mi ama e anche io provo un gran sentimento, ma ora se io mi lascio andare e mi abituo al suo esserci cosa mi succederebbe se lui sparisse?”
    Non è semplice convivere con tali pensieri e nella lotta costante tra le emozioni belle e le esperienze brutte, ma si può imparare ad apprezzare quanto di bello c’è nella vita!
    Ciò che le consiglio è di non forzare la situazione… Lei continui ad esserci come negli scorsi 9 mesi, la sua ragazza nonostante le paure imparerá che lei non vuole lasciarla e si affiderá a lei… Se l’amore c’è i cambiamenti avvengono basta cercare di cambiare l’equilibrio della coppia…
    Dott.ssa Federica Serafini

    Risposta
Rispondi a: Fidanzata anaffettiva e circospetta
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta