Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Dr.ssa Federica Serafini Dr.ssa Federica Serafini 1 anno, 11 mesi fa.

Lei mi manca troppo!

    lei mi manca, amore, innamoramento, ragazzo e ragazza

    Sono un ragazzo di 26 anni che da circa un mese frequenta abitualmente una ragazza di 23 anni. Abitiamo in città diverse, ma vicine, circa 20 minuti di distanza in auto.

    Vi scrivo perché da circa tre settimane, ogni lunedì dopo aver passato il weekend con lei, sento sin dal mattino presto un forte senso d’ansia e di angoscia che perdura per tutta la giornata, arrivando a volte anche al mercoledì. Questo tende però ad affievolirsi man mano che si avvicina il giorno in cui ci incontreremo, fosse anche solo per un caffè. E’ una situazione che mi mette davvero molto a disagio, perché a volte ne parlo con lei e dice che devo stare calmo e che il lunedì è difficile per molte persone. Ma io sento che non il lunedì in sé,

    è come se durante il weekend si creasse un buco spazio-temporale in cui la mia vita cambia radicalmente, per poi tornare alla realtà il lunedì seguente.

    Non so davvero che pesci pigliare, da un lato non voglio assillarla perché ognuno ha i suoi spazi ed è giusto così, ed inoltre cerchiamo comunque di vederci anche al di fuori del weekend, però vorrei poter gestire queste sensazioni, questo stato di ansia ed angoscia che provo sin dalla domenica sera appena ci salutiamo per ritornare ognuno a casa propria e che mi fa addormentare con molta difficoltà.

    Vi ringrazio in anticipo per la risposta.

    G.

    Risposta
    Dr.ssa Federica Serafini

    Gentile fortezza,
    É molto tenero ciô che ci dice rispetto questa nostalgia che prova per la sua ragazza…. Sembra proprio sia stato un colpo di fulmine (vi frequentate da un mese e da tre set prova queste sensazioni…)…
    Imparare a gestire sensazioni, ansia e angoscia è molto difficile e di sicuro poco professionale se si utilizzasse come strumento solo internet…. Il mio consiglio è di elaborare imparando a gestire la sua solitudine… Ciô non è paragonabile al ‘tornare ad essere solo’ bensî semplicemente al comprendere di essere due esseri umani separati seppur nel pieno di una intensa relazione…
    Si goda ciò che ha, si vive di emozioni e di voglia di starsi accanto, se poi lei ritiene che la sua sia paura di perderla, allora sono certa che un professionista potrá sostenerla in un cammino di conquista di serenitá continuando a vivere come totalizzanti i momenti insieme senza percepire però come dilanianti i momenti in cui siete separati….
    Ci tenga informati se le fa piacere! In bocca al lupo!
    Dott.ssa Federica Serafini

    Risposta
Rispondi a: Lei mi manca troppo!
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta