Questo argomento contiene 2 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Monica 2 anni, 8 mesi fa.

Io vorrei convivere ma lui è un bambino.

    Buon giorno,
    mi chiamo V. e da 6 anni sto con un ragazzo più piccolo di me di un anno e mezzo.
    Ho 25 anni, e ultimamente mi sento continuamente triste e con voglia di piangere pensando al mio rapporto di coppia.
    Durante la nostra relazione c’è stato più di un tira e molla, l’ultima volta ci siamo lasciati a causa della mia gelosia (secondo lui infondata) nei confronti della sua ex ragazza, che lui contatta costantemente e frequenta professandola solamente una cara amica d’infanzia.

    Da non molto tempo lui aveva espresso la possibile idea di una convivenza, ma discutendone ha poi ritrattato tutto dicendo che non se la sente poichè con la convivenza si negherebbe progetti più importanti per lui (tra cui l’acquisto di una moto, viaggi etc tutte cose di cui parla senza includere me ne discorso).
    Non è solo questo però il fatto scatenante della mia reazione. Purtroppo, lui fa parte di quella categoria di persone che per “rilassarsi” passa ore davanti a una console di videogiochi, non esce quasi mai se non per costrizione, e molto spesso abbiamo litgato su questo fronte. Sulla base di ciò (premetto che io ero momentaneamente a casa sua, non di proprietà ma dei genitori) me ne sono andata di punto in bianco, evitando contatti. Sono due giorni che non lo sento, mi aspettavo una qualche reazione da lui e invece niente.
    Io invece sono uno stato ansioso, e non riesco a capacitarmi del suo comportamento.
    Come devo interpretare questo suo comportamento? Non so più cosa fare per confrontarmi con lui e fargli capire come mi sento, poichè ogni volta che intavolo un discorso si finisce per litigare, con lui che suppone di avere ragione a prescindere e io che mi devo addatare alle sue “condizioni”.
    Ho provato a lasciarlo sbollire, senza cercarlo per poi cercare una riappacificazione, col risultato che ora lui è quello offeso che mi evita e non ha voglia di riappacificarsi con me.

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Cara V., su che cosa si basa la vostra relazione? Litigate spesso, avete interessi opposti e, da quello che scrive, lui la considera solo un aspetto della sua vita, e non certo il più importante. Lei, la sua compagna, viene dopo l’acquisto della moto, dei viaggi, ecc.. Quando discutete, lei è tenuta a cedere, probabilmente perché è più coinvolta, sentimentalmente, e desidera portare avanti questa relazione a tutti i costi. Si chieda, però, se ne vale davvero la pena. Si chieda se non vuole altro, o di più, da una storia con un uomo. Quello che sta vivendo adesso è quello che si augurerebbe di vivere ogni giorno della sua vita? Vorrebbe davvero convivere con lui, nonostante sappia, per sua stessa ammissione, che è impreparato a un passo di questo tipo? Se la risposta fosse , allora si riappacifichi con lui. Se invece fosse no, se volesse un rapporto rispettoso e paritario – cosa che ora, leggendo la sua lettera, sembrerebbe non avere – allora raccolga il coraggio e non ritorni indietro. Si chieda se non si merita qualcosa di meglio, dalla vita. Il suo ragazzo può essere favoloso, sotto alcuni aspetti, ma non sembrerebbe essere molto compatibile con lei, che è ormai una donna, e con le sue esigenze. E ha uno strano modo di amarla. Le piace davvero come la tratta?
    Se si sentisse confusa, si rivolga a un professionista, anche solo per qualche seduta, per fare chiarezza in sé e nelle sue motivazioni.
    Buona giornata,
    Dr.ssa Federica Leva

    Risposta

    “progetti più importanti per lui”…quindi la sua priorità non sei tu. Posso farti una domanda? hai 25 anni…..vivi….se lui ti fa stare male….lascialo…..prova a vedere se è innamorato davvero di te o della sua ex. e se lui decide di non proseguire il rapporto con te, non soffrirne perché evidentemente non ti meritava e non aveva la sufficiente maturità per poter vivere da UOMO.
    Monica

    Risposta
Rispondi a: Io vorrei convivere ma lui è un bambino.
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta