Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  GretaGrd 10 mesi, 1 settimana fa.

Forte sofferenza psicologica

    GRETA
    domande di Ansia e depressione | Inserita il 01/01/2017
    Ansia, depressione, malessere
    Buongiorno,
    Sono consapevole della necessità di contattare uno specialista di persona, e immagino che sarà la risposta che otterrò; ma al momento ho un estremo bisogno di sfogarmi con qualcuno e non so in quale altro modo farlo.
    Sono una ragazza di 24 anni. Soffro di alcuni disturbi da diversi anni, ma non mi sono mai decisa a richiedere un aiuto reale. Credo che ciò nasca in parte dal fatto di voler ammettere con i miei genitori di avere un problema reale. Mia sorella, di 5 anni più grande di me, ha sofferto e soffre attualmente di disturbi alimentari e disturbo ossessivo compulsivo, con episodi di depressione; questo è uno dei maggiori motivi per cui ho sempre evitato di parlare apertamente del mio problema. Non vorrei aggiungere ulteriori preoccupazioni ai miei genitori, già provati dalla malattia di mia sorella. Quindi ho sempre cercato di ‘tenermi a galla da sola”; e in alcuni momenti ammetto di riuscirci. Non posso dire di stare bene da almeno 6 anni, ma nei momenti “buoni” il disagio è gestibile. Sono però alternati dai momenti come questo, in cui il disturbo pare prendere il sopravvento. Non so dire nemmeno io cosa provo con esattezza:

    in certi periodi sono preponderanti i pensieri ossessivi, in altri avverto solo un misto, tra tristezza ed apatia, sento un vuoto incolmabile.

    Ho frequenti pensieri suicidi da anni (i primi che ricordo risalgono a quando avevo 11/12 anni). Tale situazione mentale di disagio si traduce anche in comportamenti “sbagliati”: in alcuni periodi ho consumato droghe, ho un rapporto problematico con il cibo (attualmente ho ricominciato a mangiare in maniera regolare, ma negli ultimi due anni sono arrivata a pesare circa 36/37 kg per 155cm), più frequentemente di quanto vorrei ammettere mi capita di avere rapporti sessuali occasionali, (solo negli ultimi mesi, in passato ho avuto una relazione seria duratura, ma non particolarmente felice) mi rendo conto che ricerco questo tipo di relazioni in maniera insana, nei momenti di maggiore sconforto, nella speranza di colmare un vuoto.. ovviamente senza risultati.
    Non so quale disturbo potrei avere, so che c’è qualcosa che non funziona in me; ma sono così tanti i sintomi che si alterna negli anni. Mi sono capitati anche alcuni episodi di derealizzazione e depersonalizzazione più o meno forti, soffro di una forte ansia nelle situazioni sociali, mi rendo conto di avere la necessità di piacere sempre agli altri, e quando riesco nel mio intento perdo interesse nei confronti della persona “conquistata”, mentre divento “ossessionata” da chi mi rifiuta. Sono solo alcuni degli aspetti con cui convivo da una vita. Sono molto confusa, a volte fatico a capire dove sia la mia personalità in mezzo a questo caos.
    Mi scuso per la prolissità e per lo sfogo inadatto ad un sito. Ringrazio chiunque vorrà rispondermi.

    Risposta
Rispondi a: Forte sofferenza psicologica
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta