Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Dr.ssa Federica Leva Dr.ssa Federica Leva 8 anni, 3 mesi fa.

Depressione in agguato, che posso fare?

    La mia vita è inutile.

    Io farei meglio a non esistere, a scomparire dalla faccia della terra. Non c’è nulla di esagerato in ciò che dico, nulla che nel mio cuore e nella mia mente non sia vero….vorrei solo che qualcuno mi salvasse perché io non ci riesco da sola….sto affondando come il Titanic.

    Mi piacerebbe gridare al mondo ciò che provo, vorrei vivere in modo diverso….ma nessuno vuole ascoltarmi o forse sono anche io che non voglio parlare. Non so se la mia mente è andata troppo avanti, ma tutti mi hanno deluso e altri sono sicura che lo faranno. Anche mio padre lo dice:”non aspettarti nulla dagli altri” “non aspettarti nulla dalla vita” e fino ad ora questa frase è stata vera . Ma ciò che i miei non hanno capito è che anche da loro io non mi devo aspettare niente; fanno le promesse e poi non le mantengono.

    Ma è semplice: io sono stata creata per avere una vita mediocre, non posso alzare troppo la testa. Io non voglio più soffrire e spero di riuscirmi a costruire un muro intorno a me, io non ce la faccio più …la mia ultima richiesta è morire perchè mi sembra di dare l’anima alle persone e di non ricevere mai nulla in cambio. Se il karma esistesse o Dio ora qualcosa accadrebbe per farmi cambiare idea, ma invece no.

    Vorrei l’amore e non sopporto più le persone per cui tutto è facile: per me no, tutto è complicato all’ennesima potenza. Morire forse mi darebbe una emozione positiva, liberarmi da questo combattimento. Se la vita è questa preferirei non vedere un’altra alba o un’altra persona. La mia negatività potrebbe coinvolgere altri esseri umani ed io non voglio che accada. Non so per quanto tempo riuscirò a sorridere sentendo in me aumentare motivi per non farlo.

    Tutti mi reputano brutta nonostante i miei sforzi, alcuni non mi rispettano, altri mi prendono in giro, la mia famiglia è da una vita che mi vuole cambiare e non riesce a vedere me dietro il riflesso di ciò che credono che io sia, di un ragazzo neanche l’ombra e tutti coloro che ho voluti mi hanno rifiutata perché ovvio faccio schifo. Sin da quando ero piccola avrei dovuto sapere che il mio destino è :una vita di tentativi mai portati a termine.

    Sono una fallita e non ho nemmeno 18 anni figuriamoci Dopo. Non ho il coraggio nemmeno di prendere una pistola o buttarmi dal balcone.

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Gentile Serena,
    mi permetto di darti del tu, perché sei giovanissima. Stai vivendo un’età in cui spesso le aspettative sono più grandi di quello che si può effettivamente ottenere – anche grazie alle illusioni mostrate in Tv e sui giornali -, ed è anche l’età in cui un problema sembra più insormontabile di quello che non sia, in realtà. Non racconti molto di te, non so se hai un hobby, una passione, né come la vivi. Parli di tentativi “mai portati a termine”. Perché ci sono obiettivi in sospeso, nel tuo passato? Per scelta tua? Per il timore di non essere all’altezza? O per altri motivi?
    Sei di sicuro una ragazza intelligente, lo si capisce da alcuni punti del tuo messaggio, ma tendi a esaltare troppo “tutto quello che non è te” e a denigrare “tutto quello che è te”. Hai la sensazione che gli altri siano più realizzati e felici di te, ma ti assicuro che questa è soltanto un’impressione da esterna. Se potessi essere nella testa e nel cuore di molte persone che ti sembrano benedetti dalla fortuna, scopriresti con sorpresa che hanno dubbi e timori, proprio come te.
    Chiuderti completamente al mondo non ti darà gioia e nemmeno colpevolizzarti per ogni aspetto che non va, nella tua vita. Se possibile, rivolgiti a uno psicologo o a una psicologa che ti aiuti a volerti bene. In seguito, potrai relazionarti con gli altri con più serenità e disinvoltura e ti accorgerai che non tutte le persone sono da evitare. Magari, qualcuna ha persino il potenziale di diventare tua amica.
    “Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile” – San Francesco d’Assisi

    A presto!

    Risposta
Rispondi a: Depressione in agguato, che posso fare?
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta