Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Claudia 2 anni, 3 mesi fa.

Depressa in casa, fuori sto meglio

    Negli ultimi anni ho spesso avuto contrasti con mio padre, legati perlopiù alla repentinità con cui la sua compagna si è trasferita da noi dopo il divorzio con mia madre e al fatto che io non ho mai accettato pienamente la cosa. Inoltre lui è un tipo piuttosto iroso e pieno di sé. Litighiamo spesso perché lui pretende da me un livello di rispetto e sottomissione a cui non sono in grado di arrivare, proprio per via dell’atteggiamento derivato dai fatti sopra citati. Da qualche tempo mi rendo conto che stare in casa mia mi rende quasi un vegetale, mi viene risucchiata ogni voglia di vivere, di fare, di PARLARE. Non riesco a concentrarmi nello studio, non riesco più nemmeno a leggere libri per svago, poiché vengo assalita da colpi di sonno improvvisi. Tutto questo non accade quando mi trovo fuori, con i miei amici o da sola.

    Quando sono lontana dalla mia famiglia mi sento fisicamente meglio.

    È possibile? O è autosuggestione?

    Risposta
Rispondi a: Depressa in casa, fuori sto meglio
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta