Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Patti80 1 anno, 1 mese fa.

Controllo ossessivo del cibo e della mia vita

    Salve,
    sono una ragazza di 20 anni e scrivo perchè la mia situazione negli ultimi mesi è divenuta insostenibile.
    Da un anno sono diventata vegetariana,e, dopo diverse ricerche, mi hanno disgnosticato la celiachia(in realtà non risulta dalle analisi, ma visto che non capiscono bene cosa ho, e non mangiandolo pare che io stia un minimo meglio, il dottore ha limitato la mia dieta).
    Sono sempre stata attenta a quello che mangiavo, dato che a casa mia mia madre ha sempre tenuto alla mia salute e alla mia forma fisica.
    Da piccola inoltre avevo problemi di intolleranze e sono stata seguita da un equipe che purtroppo, anche qui, non ha capito il perché di diversi sintomi, che all’età di 7 anni sembra siano scomparsi da soli.
    Dunque ho sempre attribuito al cibo gran parte dei miei problemi. Nel corso degli anni, mi sono sempre informata sulle diete, e le scelte giuste per evitare che potessi riscontrare ancora altri problemi.
    Da circa un anno, come ho scritto, sono diventata vegetariana. Ho il terrore che tutto possa farmi male, che se mangio carne io possa morire, o che comunque avrò problemi in futuro.
    E’ una cosa che, se dapprima era una semplice attenzione, ora è pura ossessione. Penso a quanto mangio e cosa mangio costantemente, non voglio più uscire ad andare a mangiare fuori, e ho iniziato a perdere diversi chili. Ma la cosa peggiore è che io vorrei mangiare determinate cose, me le sogno di notte, ci penso, e poi mi dico che se lo faccio è sbagliato. Molto spesso piango è perché non riesco a liberarmi delle mie paure. Sono cosciente di non star vivendo, che sto facendo tutto il contrario di “una bella vita” come ho sempre voluto fare cercando un’alimentazione equilibrata, ma davvero non ce la faccio. E questo atteggiamento ormai ce l’ho per tutto, anche con chi mi sta intorno.

    Non faccio nulla che io ritenga “moralmente” ingiusto o stupido, ma il peggio è che ormai non faccio realmente più nulla.

    Mi sono resa conto del problema, ma quando provo a spiegarlo nessuno sembra capirlo.
    Anzi mia madre mi incoraggia perché finalmente sto raggiungendo un fisico invidiabile (n.b. lei era anoressica)o comunque non mi ascolta perché dice che sto facendo la cretina, il mio fidanzato ogni volta che gli dico che non mi piace più il mio atteggiamento, che sono troppo “inquadrata”, che voglio mangiare ma non ci riesco, liquida il tutto con un “se non ti piaci prova a cambiare”.
    Nessuno sembra capire che più voglio cambiare, più non ci riesco e sto male.
    Sono stufa che le persone vicine a me non mi aiutino.

    Risposta
Rispondi a: Controllo ossessivo del cibo e della mia vita
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta