Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Dr.ssa Federica Leva Dr.ssa Federica Leva 4 anni, 4 mesi fa.

Confusione e paura di una relazione

    amiche. lesbiche

     

    Buonasera.

    Sono una giovare ragazza di 18 anni e nella mia vita non ho mai avuto una vera e propria relazione, se non una brevissima con un ragazzo (lasciato da me praticamente all’inizio perché non mi piaceva). La verità è che mi capita spesso di parlare con ragazzi che sono interessati a conoscermi meglio, ma sono sempre io quella che respinge. Le mie amiche non se lo spiegano e mi dicono che non dare neanche la possibilità di conoscersi meglio non ha senso. La verità è che tutto ciò mi mette ansia. Pensare a dover stare con un ragazzo, dovergli tenere la mano in pubblico, uscire insieme e vederci spesso anche solo parlarci.

    Non voglio una relazione con un ragazzo, ma questo non significa che io non voglia una relazione. La verità è che mi sento molto più attratta dalle ragazze, da praticamente sempre, ma se questa fosse solo una scusa che metto con me stessa per giustificare le mie ansie? Se queste ansie mi venissero anche con una ragazza? Il mio problema ma non è la paura di amare o cose così.. ma allora qual è? Per molto tempo sono stata presa da una miaamica, ma non ho mai avuto una relazione con una ragazza.

    Spesso mi sorprendo a fantasticare su qualche ragazza, cosa che non succede con i maschi, eppure continuo a ripetermi che sono bisessuale almeno (in compagnia delle mie amiche non disdegno la vista di un bel fotomodello), o comunque questo periodo passerà e poi troverò un ragazzo che mi piace. E se non fosse così? In giro leggo che si capirà tutto solo vivendo, e io voglio vivere, voglio provare e capire, solo che non so come. E nel frattempo un amico di un mio compagno di classe mi ha scritto per iniziare ad uscire, ed io, solita ragazza che respinge tutti, non posso respingere anche lui e allora l’ansia cresce… grazie, e buonaserata.

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Buonasera!
    Essere confuse sul proprio orientamento sessuale è molto più frequente di quanto non si pensi. Una simpatia speciale o un vero proprio innamoramento possono mettere in dubbio tutto quello in cui si è creduto fino a poco prima, scatenando ansie e paure.
    Personalmente non amo le etichette e ritengo che nella vita si è quello che serve di essere in quel preciso momento, senza doversi sentire in colpa, per questo. Se sei predisposta per la bisessualità, può darsi che avrai il privilegio di poter amare sia un ragazzo che una ragazza, in momenti diversi. Se invece scoprirai di avere una “preferenza” per un sesso anziché per l’altro, potrai amare completamente un genere ed essere solo attratta da un altro.
    Ora, come comportarti? Il mio è solo un suggerimento, ma ti sconsiglierei di costringerti ad avere una relazione con un ragazzo solo perché “non puoi respingere” l’amico del tuo compagno di classe. Chi dice che “non puoi farlo”? Le tue amiche? Il tuo bisogno di sentirti etero? Che cosa potresti dare, a una relazione forzata, e che vantaggio potresti trarne, personalmente? Quale sarà il ruolo di quel ragazzo e come uscirà da una storia in cui sarà solo uno strumento per un tuo esperimento? Se proprio non puoi fare a meno di frequentare un ragazzo, metti subito in chiaro che non ti senti pronta per nulla di serio, così che anche lui sia preparato a non andare troppo oltre, con te.
    Se puoi, vivi la tua vita con serenità, senza arrovellarti su questo problema. É vero, vivendo scoprirai quello che vorrai, e quello che scoprirai potrà valere per sempre o per parte della tua vita. Conoscono molte persone che hanno avuto relazioni dapprima etero e poi omosessuali, o che hanno avuto per diverso tempo una o più storie con persone del proprio sesso e che poi si sono innamorate di persone del sesso opposto. Significa che in quei momenti di vita hanno avuto bisogno di quel preciso compagno o di quella compagna. Sono bisex? Forse sì ma, come ti dicevo prima, non amo le etichette. Quello che veramente conta, a mio parere è accettarsi, rispettarsi, e rispettare chi ti ama o potrebbe innamorarsi di te.
    A presto, e scrivici ancora, se vuoi

    Risposta
Rispondi a: Confusione e paura di una relazione
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta