Questo argomento contiene 0 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da  Stacy 1 anno, 9 mesi fa.

Troppo condizionata dal passato

    Salve,
    Sono una ragazza di 23 anni e per 7 anni sono stata fidanzata con un ragazzo che ho amato moltissimo. Nonostante la mia giovane età, posso affermare di aver vissuto un amore puro e sincero con un ragazzo che ho sempre pensato potesse essere l’uomo giusto per sempre. Decido di lasciarlo perché per qualche mese mi sono sentita trascurata, lui stressato molto dal lavoro e io condizionata troppo dalla durata della relazione. Mi spiego meglio: per me lui è stato il primo ragazzo vero con cui ho condiviso le mie prime volte, soprattutto sessualmente parlando. Sono circondata da amiche che invece hanno avuto più storie e più ragazzi e questa cosa mi ha sempre influenzato troppo..mi ha sempre portata a pensare che devo per forza fare altre esperienze prima di trovare l’amore vero, nonostante io lo avessi già trovato.

    Quindi tutto questo insieme di cose mi ha portato a pensare di non amarlo più. Con molto coraggio lo lascio, consapevole di spezzargli il cuore e senza lasciargli una possibilità di recuperare il rapporto. Per un breve periodo sono quasi stata serena della mia scelta, mi svegliavo la mattina pensando che avevo fatto la cosa giusta e che adesso potevo finalmente “fare esperienza” con altri ragazzi.

    Questa serenità dura poco, perché vengo a sapere che il mio ex sta uscendo con un’altra ragazza. Consapevole del fatto che il suo gesto non sia sincero ma frutto della sofferenza che stava passando, all’inizio non ci faccio molto caso, anzi da un lato mi sento sollevata perché sapendo quanto stava soffrendo per me, speravo si distraesse in qualche modo. Ma tutto crolla quando un mese dopo questa frequentazione scopro che ci è andato a letto. Per me è stato un colpo durissimo, anche se so che queste cose succedono. Come ho detto all’inizio, sono circondata da persone che hanno avuto relazioni brevi in cui hanno condiviso anche l’atto sessuale. Da lì ho cominciato ad essere gelosa e ho parlato con lui, il quale pensando di aver perso ogni speranza con me (io non gli avevo lasciato spiragli) decide di voler provare a riconquistarmi e conclude quella breve relazione, affermando che per lui non era importante e che lo ha fatto perché voleva trovare un modo per andare avanti, anche se non ha mai smesso di pensare e amare me ogni istante. Io credo alle sue parole, credo al suo sentimento per me e credo quando mi dice che per lui quella breve relazione non è stata importante (se così fosse stata, non sarebbe ritornato subito da me al mio primo segno di gelosia).

    Da poco abbiamo deciso di riprovarci, perché ho capito che mi sento ancora molto legata a lui sentimentalmente e che forse quello che ho fatto qualche mese fa è stato solo un errore, dettato dal mio continuo confrontarmi con gli altri e voler fare quello che per gli altri è ritenuto giusto (“fai esperienza, sei giovane”).

    Il fatto è che non riesco a godermi i bei momenti che sto rivivendo con lui, nonostante mi stia dimostrando ancora più amore di prima, perché ho come immagine fissa lui che fa sesso con un’altra.

    Perché? Forse perché io non ho mai avuto rapporti con altri uomini e allora non riesco a concepire questo suo gesto? Anche se lui era single e liberissimo di divertirsi con chiunque? Sono stufa di ancorarmi solo al passato, solo a questo atto fisico. Voglio godermi i bei momenti che sto rivivendo ma nella mia testa vedo solo lui a letto con l’altra. Perché mi focalizzo su questo gesto quando le cose veramente importanti sono altre, e lui me le sta dimostrando?

    Risposta
Rispondi a: Troppo condizionata dal passato
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta