Questo argomento contiene 2 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Monica63 5 anni, 8 mesi fa.

Autolesionista e insoddisfatta del mondo

    ragazza rossaCiao sono Nadia sono una ragazza di 12 anni, tra un po’ ne compierò 13.
    Non ce la faccio più, sembrerà strano ma non mi piace. Non mi piace il mondo, la mia vita, non piaccio a me stessa. Ogni giorno mi sento sempre più un disastro. Le mie amiche non mi capiscono, dicono che sono troppo paranoica e mi faccio tanti problemi, io non so che fare.. un giorno mi tagliai lo feci per 2 o 3 mesi mi sentivo meglio, non stavo mangiando più. Mia madre scoprì i temperini rotti e le lamette e mi disse che se non la finivo mi andava a chiudere in un manicomio… a scuola dei ragazzi più grandi di me mi insultano, mi inviano foto della candeggina mi dicono che se la bevo faccio meglio, mi dicono che devo morire.. SONO UN FOTTUTO ERRORE.
    Mia madre mi urla sempre mi dice che non faccio mai niente che sono sbagliata, le mie amiche mi dicono che sono pazza… ho bisogno di qualcuno… mi sento sola… ho perso tutti… l’anno scorso mi innamorai di un ragazzo e anche lui di me, stammo insieme per 5 lunghi mesi ma poi lui venne a sapere che mi facevo del male e non mi piacevo e mi prese per una pazza anche lui, incominciò a uscire con altre ragazze e alcune volte mi invia messaggi con scritto tu sei sola, non starai mai con nessuno sei una cessa… crollo e mi distruggo….. ho bisogno di qualcuno che mi salvi… non ce la faccio più…
    Scusatemi, spero che almeno voi mi capirete. A presto. Nadia.

    Risposta
    Dr.ssa Federica Leva

    Cara Nadia, la paura di tua madre è più che comprensibile. Ha paura di perderti, e non potresti farle un torto più grande facendoti ancora del male o peggio.
    I tuoi compagni ti offendono perché sanno che reagisci male e soffri delle loro cattiverie. Se tu mostrassi totale disinteresse, o perfino ironia, alle loro frecciatine e ai loro insulti, a distanza di tempo smetterebbero di provocarti. La tua è un’età in cui ci si ferisce con grande facilità, ma l’errore più grande che potresti commettere è credere a quello che ti dicono le altre persone. Non usare le provocazioni di ragazzotti sciocchi per misurare te stessa. Tu vali infinitamente di più di quanto ti vogliono far credere. Usa la tua forza e la tua determinazione nel volerti bene, anziché a tagliarti con le lame. Tagliandoti fai del male solo a te stessa e dichiari che gli altri sono i più forti. Volendoti bene, li sconfiggerai tutti con una sola mossa.
    Per quanto riguarda il tuo ex, ignoralo. Se è stato con te per cinque mesi significa che non sei una cessa. Le sue parole sono in contraddizione con i fatti. Se lui si vuole omologare agli altri ragazzi, che faccia pure. Ma non può cambiare il passato con qualche insulto, che lascia il tempo che trova.
    Ti consiglio di rivolgerti allo sportello psicologico della tua scuola, oppure a un consultorio o, ancora, a un professionista privato per sviscerare il tuo malessere e imparare a gestirlo. Hai solo dodici anni, e una vita intera davanti a te. Non sprecarla per assecondare chi non merita nemmeno la tua considerazione!
    Buona serata e, se vuoi, riscrivici per raccontarci come va.
    Dr.ssa Federica Leva

    Risposta

    Avete troppa smania di crescere… fate le cose passo dopo passo. Fate le bambine e i bambini, non le donne fatte, cosa che non siete perché non avete l’esperienza per esserlo e, soprattutto, impegnatevi nello studio….createvi un futuro, perchè è solo quella la cosa importante. Gli amori non si hanno alla vostra età… si hanno le infatuazioni, le cottarelle. Non il vero amore, non avete la maturità per provare amore. Ascolta e soprattutto confidati di più con i tuoi genitori e se le amiche non ti capiscono non sono amiche….MOLLALE.
    Monica

    Risposta
Rispondi a: Autolesionista e insoddisfatta del mondo
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Risposta