Approccio chirurgico sull’Amigdala per problemi psicologici/psichiatrici

    Buongiorno, volevo sapere se esiste un approccio chirurgico sull’Amigdala per modificare problemi psicologici/psichiatrici. Ad oggi i farmaci che assumo sono zoloft, depakin e xanax all’occorrenza.

    Grazie

    Rispondi
    Federico Baranzini - Psichiatra Psicoanalista Milano

    Buongiorno

    la ringrazio per la sua domanda non scontata per questo forum. L’argomento è interessante sul piano della ricerca e della conoscenza in medicina ma pone questioni di ordine etico e professionale che esulano dalle possibilità di questo spazio. Solitamente infatti non è così scontato poter affermare che i farmaci in uso non siano efficaci tanto da dover pensare ad un intervento di neurochirurgia psichiatrica.

    Per cercare di darle una risposa: non mi risulta, per quello che è di mia conoscenza, che vi siano protocolli di intervento neurochirurgico, non sperimentali, di utilizzo nel quotidiano della prassi clinica in psichiatria. In altre parole non esistono interventi chirurgici codificati per la cura di patologie psichiatriche.

    Cordiali saluti

    Federico Baranzini

    Rispondi
Rispondi a: Approccio chirurgico sull’Amigdala per problemi psicologici/psichiatrici
Le tue informazioni:





<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre class=""> <em> <strong> <del datetime="" cite=""> <ins datetime="" cite=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">

Rispondi